In occasione di OPEN! Studi Aperti di quest’anno, la manifestazione che vede gli architetti aprire ogni anno  le porte dei loro studi al pubblico contemporaneamente in tutta Italia, ho deciso di partecipare e con l’occasione  mi sono resa conto che c’è ancora molta disinformazione sulle competenze di un architetto e perchè scegliere un architetto.

Ho aperto il mio studio due location: una a Castiglione del lago, in un localino molto giovane di miei clienti “Il Cantinone”, l’altra in una saletta multimediale, realizzata dal Comune di Passignano sul Trasimeno, nella chiesetta sconsacrata di San Rocco. L’affluenza è stata buona; molti si sono avvicinati a visionare i miei lavori e a farmi domande sulla mia professione.

Cosa fa  un architetto? (Probabilmente non è solo quello che pensi)

Ogni architetto ha sperimentato la pausa imbarazzante che ricevo quando qualcuno sente quello che faccio per vivere.

Sono un architetto“, rispondo.

…. silenzio….

E allora mi diverto a capire cosa sta pensando il mio interlocutore: “Pensano che guadagno un sacco di soldi come Renzo Piano? Pensano che devo essere incredibilmente artistica e di talento, ma poco funzionale e pratica? Oppure pensano che sia un lavoro bellissimo?

Invece sento: “Oh, davvero, quindi ti piace design moderno?” Oppure: “Ah, davvero? A saperlo magari potevi darmi qualche consiglio per  la ristrutturazione della mia casa, o tu non  fai questo tipo di lavori?!”

Ma quindi cosa fa esattamente un architetto?

Chiedi a diversi architetti i dettagli delle loro mansioni quotidiane e otterrai risposte diverse. Ciò che un architetto fa su base giornaliera dipende da dove vive (città grande o piccola città), se lavora in proprio o per una azienda, se si occupa di edilizia o urbanistica e da una miriade di altri fattori.

Ma quello che sicuramente fa un architetto è aggiungere valore a vari progetti, da qualcosa di piccolo come un oggetto di design, una piccola ristrutturazione, a qualcosa di grande come un edificio per uffici, un intero quartiere o un progetto di riqualificazione territoriale. Il ruolo dell’architetto è quello di conciliare idee creative e visioni del cliente e di pensare alle esigenze di coloro che useranno gli spazi.

Gli architetti possono indossare molti cappelli. Siamo designer, pianificatori, coordinatori, manager, ascoltatori e consulenti. Interpretiamo le tue idee, analizziamo le condizioni esistenti, sviluppiamo progetti, integriamo sistemi di costruzione, creiamo dettagli architettonici, selezioniamo finiture e controlliamo la costruzione. Lavoriamo con gli uffici tecnici comunali, collaboriamo con gli ingegneri,  gli appaltatori, i venditori, gli specialisti ecc…

Abbiamo un ampio set di abilità che ci rende capaci di fare molte cose. Siamo pensatori creativi che vedono non solo il quadro generale, ma anche tutti i piccoli dettagli. Possiamo vedere il risultato finale e le centinaia di piccoli passaggi dalla bozza di disegno iniziale al progetto finito.

Andiamo con ordine …

Se vuoi realizzare la casa dei tuoi sogni, se vuoi ristrutturare il tuo appartamento o riprogettare l’arredo del tuo soggiorno, che si tratti di un progetto in grande scala o di una casa sull’albero, ti chiederai da dove cominciare: beh, la prima cosa da fare sarebbe quella di chiamare un architetto che ha le competenze necessarie per progettare, seguire, coordinare il lavoro dell’intero team di progettazione, ingegneri strutturali,  termotecnici, impiantisti, ecc.  Con l’architetto che ti seguirà, potrai valutare la portata dei suoi servizi da un lavoro chiavi in mano a delle semplici consulenze, sempre con la sua responsabilità della progettazione, della documentazione e delle autorizzazioni

La tipologia dei lavori che un architetto può seguire è molto varia e raramente capiteranno due lavori uguali: ogni cliente è unico e ha esigenze diverse, quindi bisogna essere molto flessibili per far fronte alle varie esigenze ed aspettative.

  • Per scegliere il tuo architetto lo devi conoscere: il primo incontro e il preventivo sono sempre gratuiti, quindi non crearti problemi, contatta più professionisti, parla con loro, esponi il tuo progetto e ascoltali, l’empatia che si creerà con uno di loro ti permetterà di scegliere con più tranquillità. .
  • Importante è chiedere sempre un preventivo dettagliato e stabilire sin dal principio quali saranno i compiti dell’architetto ed il suo compenso.  Ma se è vero che il progetto  di design è responsabilità dell’architetto, è tua la responsabilità, come cliente, di fare richieste ed avere aspettative in linea con il budget che hai a disposizione e corrispondere un feedback sincero. C’è bisogno di fiducia, empatia, visione comune, buona comunicazione e rispetto reciproco affinché il tuo sogno di casa si realizzi.
  • Gli archistar esistono e i loro compensi sono commisurati alle opere che realizzano, ma gli architetti sono in grado di offrire competenze progettuali anche su lavori più piccoli laddove, in molte occasioni, i proprietari di case sono più inclini ad assumere un’impresa  o un geometra piuttosto che un architetto, in questi casi ci sono degli aspetti che andrebbero considerati: dal tipo di servizio offerto, al controllo sui lavori, al tipo di risultato che si vuole ottenere, alla massimizzazione del risultato con il budget a disposizione, ecc.
  • Indipendentemente dalle dimensioni del lavoro, è importante che i proprietari di case si rendano conto che la maggior parte degli appaltatori non ha una  formazione nel design. Inoltre è sempre una buona idea, non importa quanto grande o piccolo sia il lavoro, avere qualcuno con esperienza che supervisioni l’attività dell’impresa e assicuri che venga realizzato tutto correttamente e in conformità con l’intento progettuale e la normativa vigente.
  • Il lavoro  dell’architetto non è stanziale, quindi puoi scegliere un architetto che non vive nella tua città.

… in conclusione perchè scegliere un architetto

Dovresti rivolgerti ad un architetto quando vuoi assicurarti che il tuo progetto abbia bellezza, utilità ed economia. Gli architetti ascoltano i tuoi bisogni, i tuoi desideri e sanno  esprimerli in un design unico perfettamente su misura per te.  Scegliere di consultare un architetto esperto fin dall’inizio, piuttosto che affidare un progetto a qualcuno senza esperienza di progettazione o provare a fare il fai-da-te, può aiutarti a evitare un sacco di angoscia … e, potenzialmente, risparmiare denaro, perché altrimenti potresti aver bisogno di rifare un lavoro appena eseguito.

Per studi aperti ho realizzato una vignetta  che ti spiega perché scegliere un architetto