VELVET STYLE
La ricerca del bello è, per il design e la moda, uno degli assunti fondamentali ed è per questo che si influenzano entrambi dettando le regole dello stile e del glamour.

In questo articolo analizzeremo alcune delle tendenze che segneranno il 2018, sia per quanto riguarda la moda, sia l’home decor. Partiamo con il “velvet style” che caratterizzerà ancora il nuovo anno.

Il velluto di seta è elegante, brillante ed è ritornato, dopo anni di esilio, con un carattere forte inserendosi perfettamente in tutti gli ambienti e in ogni stile, ma, allo stesso tempo, è diventato più pratico e meno delicato di un tempo e facilmente pulibile. Viene utilizzato sia sui complementi d’arredo sia per gli imbottiti, e molte sono le marche di design che l’hanno inserito per i loro prodotti. Nell’arredamento la fa da padrone per dare carattere al soggiorno, mentre nella camera da letto si sposa perfettamente con gli altri tessuti e materiali.

Per chi non se la sente di osare comprando un divano in velluto magari di Edra, Saba o qualcosa di ancora più particolare come quelli di Gaetano Pesce, ma allo stesso tempo non vuole rinunciare al tocco glamour, può dare spazio ai complementi d’arredo e agli accostamenti abbinando pattern o colori diversi.

Il velluto domina anche nel modo che sfrutta la sua capacità di cambiare a seconda delle diverse lavorazioni: velluto a coste più o meno importanti, damascati, dévoré, ecc. Trovare un look perfetto con un capo in velluto è molto facile perché i mood di riferimento sono tantissimi e basta ispirarsi alle idee proposte nelle sfilate.

RETRO’ STYLE
Le case di ciascuno di noi dovrebbero rispecchiare il nostro modo di essere e il nostro stile, ma è innegabile che la moda influenzi le nostre scelte facendoci selezionare alcuni oggetti con l’intenzione di rendere le nostre case attuali e alla moda.

Nel 2018 però potremmo riutilizzare gli oggetti dei nostri nonni, bisnonni o i mobili con le sagome e le geometrie ispirate a quegli anni per rendere le nostre case glamour.

L’uso del legno come materiale naturale e delle plastiche colorate, oltre alle forme e le geometrie retrò e minimal su tessuti, carte da parati e lampade entreranno prepotentemente tra le tendenze del 2018.

Lo stile retrò reinventa il design degli interni con nuove interpretazioni.

L’illuminazione è parte integrante nell’arredamento in stile vintage. Che sia una lampada da terra ad arco, come quelle che si trovavano in ogni salotto negli anni ’70, una lampada da scrivania in metallo colorato degli anni ’80, o un lampadario a pendente in alluminio cromato degli anni ’60, la luce è l’elemento chiave per ottenere un’atmosfera retrò.

I grandi marchi da sempre ripropongono mobili di grandi designer come la poltrona Swan di Fritz Hansen, o come &Tradition o la design factory Molteni & C che ri-editano mobili disegnati ai tempi o Ercol che dal 1920 detta tendenza .

La moda del passato spesso è reinterpretata. Ed ecco che anche gli stilisti, come i designer, scavano nei loro archivi per trovare nuove fonti di ispirazione e che modelli del passato, o abiti ormai caduti in disuso, tornano a fare la loro comparsa sulle passerelle in nuovi colori, tessuti, fantasie e lunghezze.

Una profusione di arancione, rosso, violet e texture di velluti, ricami, frange, di tessuti stampati a fiori, gonne a ruota, abiti definiti da fiocchi, ruches e nuance tenui, grandi occhiali dalle lenti fumé, vestiti che permetteranno di stare comodi nei sofà datati attorniati da cuscini ricamati a motivi geometrici e pareti rivestite da carta da parati.

STILE INDUSTRIAL CHIC
L’Industrial chic, caratterizzato da vetro, acciaio, cemento a vista, si riconferma uno stile di moda. Ciò che rende lo stile industrial interessante è il fatto che è funzionale. Ecletticità, robustezza dei materiali costitutivi e accessibilità economica sono tre peculiarità che hanno concorso al suo successo e alla consacrazione dell’industrial style negli interni.

Questo tipo di stile non richiede necessariamente travi a vista o mattoni per essere realizzato. Ogni spazio può assumere il look industriale con una giusta combinazione di materiali, mobili, illuminazione e accessori.

Nero, grigio antracite, bianco e marrone scuro sono le tonalità da adottare e scegliere materiali “poveri” per i rivestimenti: mattonelle bianche e mattoni a vista per le pareti, cemento e legno “usurato” dal tempo per il pavimento.

Se volete portarlo nella vostra casa, potete cominciare con: il letto Eroica con struttura in ferro naturale e assi di quercia antica di recupero, le sedute in ferro con le palette Les Couleurs, create nel 1931 e nel 1959 e rinnovate con la firma di Xavier Pauchard, il tavolo ovale Tie, con struttura in metallo saldato a mano o le sospensioni cyrcus in resina effetto lavagna, personalizzabili con disegni di gessetto.

Nella moda, non solo un modo di dire, ma una vera tendenza del 2018, le borchie che si mescolano ai fiori e tutto ciò che luccica, dal glitter, ai laminati, al lurex alle paillettes, che lascio a voi deciderne la dose e l’intensità: osarlo in total look o giocare con un unico accessorio scintillante. Questa stagione avrete l’imbarazzo della scelta perché l’effetto dei bagliori metallici verrà utilizzato da tutti gli stilisti.

STILE GREEN
La necessità di ricongiungersi ad un mondo autentico è una necessità che si sta facendo sempre più strada, la ricerca di armonia intesa come benessere in ogni suo aspetto: dalle funzioni fisiologiche all’ambiente in cui viviamo sta diventando una necessità per molti.

Il vivere green si esprime anche nell’arredamento e nella casa vuol dire ricaricarsi e annullare gli effetti negativi dello stress; in una sola parola, “amarsi” a 360 gradi.

I materiali “verdi” si stanno facendo strada in ogni elemento di design. Fare scelte ecologiche nell’arredare la tua casa può creare una grande differenza per la tua salute e per l’ambiente attraverso l’uso di pavimenti in legno, vetro riciclato, vernici atossiche, materiali riciclati e l’ingresso di piante verdi negli ambienti domestici.

Diventare verdi significa non solo usare lampadine a basso consumo o ridurre il consumo energetico, ma cercare articoli per la casa eco-compatibili più sostenibili.

Si può trovare uno spazio rilassante utilizzando i decori floreali con l’uso della carta da parati a tema vegetale o coltivando l’orto sul balcone e scoprendo il mondo dei rimedi naturali: salute e alimentazione vanno a braccetto e sono alleate del nostro benessere.

Anche nella moda molti stilisti stanno cercando materiali più tattili, forme e tessuti più naturali, fibre vegetali, materiali grezzi e non trattati di qualità. il guardaroba si farà ancor più eco-friendly.

Le cose sono unite da legami invisibili. Non puoi cogliere un fiore senza turbare una stella. (Galileo Galilei)

Mail: info@architettobenoni.it
Tel: + 39 339-1304806
Studio: Via Fratelli Cairoli |24
06125 | Perugia
P.IVA: 02648870547